Fabiana: una storia di Bologna

Fabiana: una storia di Bologna

Gli studenti universitari fuori sede, come Fabiana, sono #unaStoriadiBologna. L’attrattività verso i giovani e gli studenti è uno dei vanti della nostra città e della nostra Università. Le garantisce vitalità e quel fermento culturale e sociale che è base necessaria per costruirsi un futuro. Fabiana non solo studia Giurisprudenza, ma ha scelto di impegnarsi in Sinistra Universitaria ed è parte del meraviglioso gruppo che qualche giorno fa ha ottenuto lo storico risultato di vincere le elezioni universitarie. Gli studenti fuori sede sono anche questo: energia, passione, impegno, competenze messi a servizio della collettività qui sul nostro territorio. La ringrazio per il suo sostegno e per avere voluto condividere con me alcune riflessioni sulla città in vista del voto del 5 giugno.

Sono Fabiana Maraffa, studentessa al IV di Giurisprudenza. Ho 22 anni e vengo da Siracusa. Bologna è una città che ormai sento mia. Milito in Sinistra Universitaria, associazione studentesca, sin dai miei primi mesi all’Università. La nostra sede, che vedo come una seconda casa, è in via delle belle arti, nel pieno centro della “zonaU”. Da studentessa fuorisede è probabilmente la cura della zona Universitaria che vedo come tra le priorità che la nuova amministrazione dovrebbe avere. Una migliore collaborazione tra comune e università è la chiave di volta per riqualificare l’area del quadrilatero. Più spazi universitari aperti alla cittadinanza e spazi comunali più facilmente fruibili dagli studenti e dalle associazioni universitarie potrebbero usare la cultura per combattere il degrado. Una prima sperimentazione del vuoto a rendere farebbe risparmiare risorse pubbliche favorendo la sicurezza, con un occhio di riguardo all’ambiente.studentessa-unastoriadibologna

Vinicio Zanetti è la persona adatta per portare avanti questa visione perché ha una idea chiara di come fare sintesi del rapporto studenti-residenti: spazi e luoghi per i giovani, sicurezza e divertimento, un migliore servizio di trasporto urbano, più partecipazione dei giovani alla vita cittadina, tramite sconti e servizi. Scrivo oggi #unastoriadibologna per rappresentare proprio questo collegamento necessario.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>