PASSANTE DI BOLOGNA: GARANTIRE GALLERIA SAN DONATO E INTERVENTI DI MITIGAZIONE AMBIENTALE

Ieri finalmente il governo ha sbloccato le infrastrutture per l’Emilia Romagna e Bologna dopo mesi di stallo. Un risultato importante frutto del lavoro della Regione, della Città Metropolitana, del Comune e del Partito Democratico. 


Tra queste c’è il passante di Bologna che deve finalmente risolvere i problemi autostradali ma soprattutto della tangenziale. Bene l’accordo di ieri con il governo. 
Il progetto iniziale aveva alcune caratteristiche molto importanti di ricucitura urbana e di mitigazione ambientale per garantire qualità ambientale e paesaggistica e mi auguro che rimangano con questo accordo. In particolare:

1️. la realizzazione della galleria antifonica ecologica a San Donato e il suo allungamento che garantisce meno rumore e inquinamento e una vera ricucitura urbana tra San Donnino e il Pilastro (con la piazza sopraelevata)

2️. la realizzazione di tutte le barriere anti rumore previste lungo il tracciato, sia in termini di estensione che di altezza;

3️. la realizzazione dell’uscita del Lazzaretto

4️. le opere di adduzione in particolare la lungo Savena e la complanare nord

5️. il rifacimento di tutti i ponti stradali e la riqualificazione dei sottopassi dove sono previsti percorsi ciclabili, illuminazione pubblica e cura degli spazi

Queste opere sono molto importanti per un progetto che deve essere sia trasportistico ma anche di ricucitura urbana e miglioramento ambientale e paesaggistico

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>