POLIAMBULATORIO PILASTRO. APPELLO ALLA GIUNTA

È uscito oggi sulla stampa locale un articolo sullo spostamento del servizio minori.

Il Poliambulatorio Pilastro rappresenta un punto di riferimento e un servizio fondamentale per il Quartiere e per il Pilastro. 
Lo scorso mandato da consigliere di quartiere assieme al Presidente Simone Borsari abbiamo difeso con le unghie e con i denti il ruolo del poliambulatorio che rischiava un forte ridimensionamento.

Il Poliambulatorio rappresenta un presidio fondamentale di servizi sanitari importanti per il territorio con una ricchezza elevata di competenze e di professionalità. 
Si è inoltre sviluppata una forte collaborazione tra servizio educativo, azienda Ausl, servizi sociali che rende gli interventi efficaci e tempestivi. 
Una struttura insomma che funziona e che anzi andrebbe potenziata sempre di più.

I cittadini ci chiedono tutti i giorni servizi sempre migliori e sempre più accessibili. In particolare salute e sanità che a mio avviso rappresentano diritti fondamentali da garantire sempre.

Ci chiedono servizi all’altezza, case della salute e sportelli di quartiere efficienti e accessibili. Dobbiamo aumentare i servizi e il personale presente al poliambulatorio ampliando la struttura e anche i servizi offerti. Dobbiamo anche collegare sempre più e sempre meglio il poliambulatorio, l’anagrafe, i servizi del territorio con più corse e linee di trasporto pubblico.

Il mio appello alla giunta è quindi quello di tenere conto di queste valutazioni e sono sicuro che farà la scelta giusta!

Il Poliambulatorio rappresenta un’eccellenza del Quartiere e del Pilastro, un punto di riferimento imprescindibile per il Pilastro e per le nostre periferie che in questi anni abbiamo curati con attenzione e che non dobbiamo mai abbandonare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>